logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Santorso

Provincia Vicenza - Regione del Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Agosto  2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
       

Comunicato

Comunicato

Comune:

Santorso

Data:

11/04/2019 00:00

Oggetto:

COMUNICATO STAMPA Emporio solidale diffuso: venerdì 12 aprile a Santorso una tavola rotonda per approfondire le esperienze locali di recupero delle eccedenze alimentari

Descrizione:

COMUNICATO STAMPA

 

Emporio solidale diffuso: venerdì 12 aprile a Santorso

una tavola rotonda per approfondire le esperienze locali di recupero delle eccedenze alimentari

 

Santorso. Per la rassegna “I venerdì del Comune”venerdì 12 aprile, alle ore 15.30 nell’Oasi Rossi di Santorso è in programma una tavola rotonda sull’emporio solidale diffuso insieme alla cooperativa Verlata, al consorzio Prisma e allaonlus “Basta sprechi”, per fare un punto sull'esperienza di recupero e distribuzione di prodotti alimentari freschi e a lunga conservazione da produttori ed esercizi commerciali, che consente di trasformare lo spreco alimentare in risorsa solidale.

 

Un’esperienza che ha le sue radici nel progetto “Rebus” (acronimo di “Recupero eccedenze beni utilizzabili solidalmente”) - promosso dalle Acli veronesi -, avviato nel 2012 nella Provincia di Vicenza con l’adesione del consorzio Prisma e la gestione di cooperativa Verlata, che nel tempo ha visto il coinvolgimento di altre realtà locali.

Il Comune di Santorso ha aderito nell’autunno 2014, grazie a un gruppo di volontari e in sinergia con le associazioni locali e i Servizi sociali del Comune, con i quali sono definiti i destinatari dei beni alimentari recuperati grazie al progetto. Con risultati importanti sia da un punto di vista sociale, che ambientale: in tutta la Provincia, nel 2018 sono state salvate dallo spreco e redistribuite circa 320 tonnellate di cibo preso da produttori e organizzazioni di produttori, e altre 207 dalla Grande distribuzione organizzata (Gdo). Un lavoro che ha coinvolto nella distribuzione circa 80 associazioni, per 8mila beneficiari complessivi.

A Santorso, in particolare, è stato aperto inizialmente uno sportello quindicinale di distribuzione dei pacchi spesa con prodotti freschi e a lunga conservazione; un servizio che poi ha trovato una sua sede dedicata e di cui oggi, grazie anche al coinvolgimento delle associazioni del territorio, beneficiano circa 25 famiglie. Da un punto di vista economico, si stima che il risparmio sia di circa 10mila euro annui, in termini di cibo recuperato.

 

Venerdì 12 aprile, alle ore 15.30 nell'Oasi Rossi, il convegno su questi temi sarà moderato da Sandro Maculan, sindaco di Zugliano. 
Dopo i saluti introduttivi del sindaco di Santorso, 
Franco Balzi, e dell’assessore alla Famiglia e comunità del Comune di Vicenza,Silvia Maino, interverrà Manuela Lanzarin, assessore regionale alla Sanità e sociale, sull’esperienza degli empori solidali del Veneto.

Giuseppe Barichello, del consorzio Prisma e di Verlata Lavoro, illustrerà il progetto “Rebus” in Provincia di Vicenza; quindiMarilena Pellizzari, del gruppo solidarietà della parrocchia di santa Bertilla a Vicenza, con Giovanni Doppio e Gianna Pojer, del MASCI e san Vincenzo a Santorso, e Giovanna Orefice dell’associazione Ozanam - Il Mezzanino di Vicenza, parleranno di come questa attività si integri con quelle caritative e assistenziali. 

A seguire, Enrico Dugatto e Silvia Faustini del Gruppo Unicomm e Michele Di Nunno del Gruppo Auchan Retail Italia, esporranno il punto di vista dei donatori; le Acli, con il progetto Rebus di Verona, e Alessandro Peron, assessore al Bilancio del Comune di Marano Vicentino, chiuderanno gli interventi parlando della sostenibilità economica e ambientale a partire dalla legge 166/2016 sugli sgravi fiscali. 

Seguirà dibattito e cena con le eccedenze alimentari. L’ingresso è libero; per partecipare è consigliato iscriversi via mail (stopspreco@verlata.it) o sul sito verlata.it. 

 

Lo sviluppo dell'attività di raccolta e distribuzione di eccedenze alimentari è stato possibile grazie all'incontro di diverse volontà e disponibilità - spiega Giuseppe Barichello -: dei donatori, di noi che abbiamo organizzato la logistica, degli enti locali e soprattutto dei volontari delle associazioni che ogni giorno incontrano le persone bisognose”. 

Il progetto è stato reso possibile grazie al sostegno di alcuni enti e fondazioni; ora la prospettiva è quella di “strutturare il servizio nell'ordinarietà, sia per le esigue risorse economiche necessarie, sia nella promozione e valorizzazione della rete di volontariato che lo sorregge - aggiunge Barichello -. Crediamo che, anche a seguito dell'evoluzione normativa, oggi esistano le condizioni perché ciò si realizzi”.

 

Si allegano due immagini del progetto di emporio solidale diffuso, altre si trovano sul sito:https://www.verlata.it/content/distribuzione.

 

Santorso, 11/04/2019

Piazza A. Moro, 8
P.Iva IT 00280750241
fax 0445 649513 PEC: santorso.vi@cert.ip-veneto.net