logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Santorso

Provincia Vicenza - Regione del Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Ottobre  2021 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
     1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
       

INTERREG GATE

Lo scopo del progetto GATE è collaborare a livello transfrontaliero per fare in modo che il turismo inclusivo non rimanga solo il “fiore all’occhiello” di alcuni territori alpini, ma si espanda ovunque e, anzi, diventi un vero e proprio punto di forza dell’area di cooperazione.
GATE è un’occasione per far crescere l’offerta turistica nel suo complesso, promuovendo quello che viene definito un approccio “esperienziale”: la montagna si vede, si ascolta, si tocca, si respira e naturalmente si gusta!
GATE è un progetto di Cooperazione Transfrontaliera finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale e Interreg V-A Italia-Austria 2014-2020. Sono partner del progetto, la Fondazione Dolomiti UNESCO, la Cooperativa sociale independent L., il Comune di Santorso, il CAI Alpago, l’Università di Innsbruck e Salzburg Research.

entra nel sito di progetto

DURATA: 33 MESI 

Inizio:  1/01/2018 -  Fine: 30/10/2020

ASSE PRIORITARIO:2- NATURA E CULTURA

OBIETTIVO TEMATICO: 6- PRESERVARE E TUTELARE L'AMBIENTE E PROMUOVERE L'USO EFFICIENTE DELLE RISORSE

OBIETTIVO SPECIFICO:4- TUTELA E VALORIZZAZIONE DL PATRIMONIO NATURALE E CULTURALE

AZIONE: 10 - PROTEZIONE, CONSERVAZIONE, E VALORIZZAZIONE SOFT DEL PATRIMONIO NATURALE E CULTURALE COMUNE

BANDO DI RIFERIMENTO: INTERREG ITALIA-AUSTRIA - BANDO 2017

CODICE DEL PROGETTO: ITAT2034

- FINANZIAMENTO PUBBLICO:  169.273,10 euro così suddivisi:

SOSTEGNO FINANZIARIO DELL’UE FESR  143.882,13 euro

SOSTEGNO FINANZIARIO NAZIONALE  23.464,92 euro

- RISORSE PROPRIE: 1.926,05 euro

- BUDGET COMPLESSIVO DEL PROGETTO: 1.046.321,10 euro

 

Il Progetto a Santorso
PARCO ROSSI

Parco Rossi è un giardino romantico di alto valore paesaggistico a Santorso, in Provincia di Vicenza. È l’elemento cardine di un sistema complesso fondato da Alessandro Rossi tra il 1865 e il 1884, che comprende la villa con relativo Parco, a monte, e il podere modello, a valle.

Da vivere in tutti i sensi

Il Parco è uno spazio accogliente e accessibile dotato di un sistema di comunicazione integrato e multisensoriale, secondo i principi del design for all, grazie ad un progetto innovativo realizzato dal Comune di Santorso.

In particolare, con il progetto sono stati realizzati gli importanti obiettivi prefissati in termini di comunicazione e multimedialità:

Una mappa tattile, parlante e visiva ti accoglie all’ingresso e ti offre informazioni sul luogo, sulla sicurezza e sul sistema di visita.

Viene collegata al sistema audio del Parco e comprende la guida alla lettura tattile per tutti. Le informazioni sono disponibili in italiano, inglese e braille.

Un’auto-guida multimediale ti accompagna a scoprire il Parco, attraverso 19 racconti audio e video che svelano la natura, la storia e i segreti del giardino storico. I contenuti sono fruibili con uno smartphone attraverso un sistema di beacons disseminato nel Parco.

Un’esperienza multisensoriale adatta a bambini, adulti, anziani, stranieri e persone con disabilità motoria o sensoriale. Troverai sempre la modalità giusta per te.

 

Porta il tuo smartphone o tablet e un paio di auricolari, scarica l’APP Izi.Travel. Il Parco è FREE WIFI SantorsOnline.

 

Parco Rossi è aperto il sabato e domenica dalle 10.00 alle 19.00, la visita è gratuita.

 

“Parco Rossi INgame”

Con il Progetto GATE è stato sviluppato e realizzato un reality game interattivo che offre un’esperienza ludica e multimediale per tutti, grazie all’utilizzo innovativo di linguaggi teatrali e all’impiego di tecnologie digitali avanzate.

Il visitatore è il protagonista di una “storia” d’avventura, in cui incontra diverse situazioni legate alla realtà e alla storia del Parco, vivendo emozioni ed esplorando gli elementi architettonici e storici che ne costituiscono la peculiarità e l’essenza profonda.

L’esperienza del gioco è guidata da un sistema tipo chatBot: un “assistente virtuale” compare sul dispositivo del giocatore e lo guida nello sviluppo della sua “avventura”. Oltre a produrre una conversazione testuale, il sistema può parlare (audio), mostrare video, “ascoltare” il giocatore tramite il riconoscimento vocale e seguirne la posizione all’interno del Parco.

Per rendere la visita così coinvolgente sono stati infatti realizzati una serie di contenuti attraverso la Realtà aumentata che consentono al visitatore di rivivere il Parco e la Villa com’erano al tempo di Alessandro Rossi.

È prevista, per tutta la durata della visita, la presenza di “Arac” (un avatar che rappresenta la creatura fantastica di Parco Rossi) nella sua veste di anfitrione. Esso compare attraverso l’uso della realtà virtuale e dell’animazione facilitando il coinvolgimento del giocatore.

Con il gioco il visitatore può diventare esploratore e a ogni meta raggiunta accumulare punteggi; la classifica potrà essere condivisa attraverso i social network. Il gioco prevede livelli di difficoltà diversi che tengono conto delle diverse tipologie di giocatori.

Con Parco Rossi INgame è stata realizzata una modalità nuova, interattiva e originale per esplorare Parco Rossi. La sua natura, il romanticismo dei suoi manufatti ottocenteschi e i suoi racconti “nascosti” si svelano grazie ad un ambiente digitale avanzato che sa combinare passato, presente e futuro.

 

 

 

parco rossi
Mappa del Parco Rossi

Piazza A. Moro, 8
P.Iva IT 00280750241
fax 0445 649513 PEC: santorso.vi@cert.ip-veneto.net