logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Santorso

Provincia Vicenza - Regione del Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Marzo  2020 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
       1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31      

News

Errore caricamento immagine.

MISURE URGENTI PER LA GESTIONE E IL CONTENIMENTO DELL'EMERGENZA COVID-19

Informazioni utili aggiornate


AGGIORNAMENTO AL 30/03/2020
 
Clicca qui per informazioni utili sulla raccolta dei rifiuti e le modifiche dovute alle misure di contenimento del Covid-19.
 
COMUNICATO A I CITTADINI - Consegna “schermi filtranti”- SECONDO AVVISO – 30 Marzo 2020
Nel corso del pomeriggio di lunedì 30 marzo riprenderà la distribuzione delle mascherine protettive.
Come già spiegato nel precedente avviso, la Regione ha chiesto ai Comuni di provvedere alla distribuzione di
questi “schermi filtranti”, avvalendosi delle risorse di volontariato a disposizione.
Le mascherine finora consegnate sono state circa 3.000: sono tutte quelle che abbiamo ricevuto dalla Regione. Come già anticipato, si è proceduto in questo modo:
1. Le prime quantità (circa 200) sono già consegnate a Villa Miari
2. Una certa quantità è stata messa a disposizione di chi continua ad operare nelle attività commerciali e in
quelle produttive
3. Si è poi dato la priorità alle persone più deboli della popolazione e più esposte al rischio di contagio, con particolare riferimento alle persone anziane e ai soggetti con patologie particolari, oltre che ai nuclei familiari con soggetti affetti da disabilità
SU QUESTO ASPETTO SI INVITA CHI RITIENE DI RIENTRARE IN QUESTA CATEGORIA DI SEGNALARE ALL’ASSISTENTE SOCIALE DEL COMUNE LA PROPRIA SITUAZIONE
Telefono: 0445/649560 – mail: luisa.greselin@comune.santorso.vi.it.
Se qualche situazione può essere poco conosciuta anche ai servizi, una semplice telefonata può però risolvere il problema!
Si è poi provveduto alla consegna ai primi nuclei familiari.
Sulla base delle indicazioni ricevute dalla Regione, contiamo di poter completare nel giro di due-tre giorni la consegna a tutto il paese.
Ricordiamo peraltro che la protezione garantita da questi schermi filtranti è alquanto limitata.
Gli stessi sono comunque utili in caso di spostamenti esterni, che devono però rimanere limitati alle situazioni di estrema necessità: RESTARE A CASA resta la regola principale da rispettare.
Ringrazio infine pubblicamente tutti i volontari della Protezione civile per il servizio messo a disposizione della Comunità di Santorso
Il Sindaco
Franco Balzi
 
Clicca qui per il testo integrale del comunicato.
 
 
 
 
 
 
 
AGGIORNAMENTO AL 29/03/2020
 
 
 
 
 
 
 
 
AGGIORNAMENTO AL 28/03/2020
 
 
 
 
 
 
 
 
 
AGGIORNAMENTO AL 27/03/2020
 
Si mettono a disposizione dei cittadini di Santorso le comunicazioni relative alla riorganizzazione dei servizi sanitari del territorio:
 
Clicca qui per Lettera del Comitato dei Sindaci Distretto 2 - Alto Vicentino: richiesta aggiornamento situazione servizi sanitari del territorio
 
Clicca qui per Risposta della Direzione Generale dell'Azienda ULSS 7 Pedemontana
 
 
 
 
 
 
 
 
AGGIORNAMENTO AL 26/03/2020
 
 
 
 
AGGIORNAMENTO AL 25/03/2020
 
Pubblichiamo alcune importati informazioni riguardanti l'apertura e l'accesso all'Ufficio Postale di Santorso. Poste Italiane comunica: "che sarà possibile ritirare la pensione anche in un Ufficio postale diverso rispetto a quello di radicamento". Ricordiamo di limitare i vostri spostamenti e di rimandare ad altro momento le questioni non urgenti. 
 
Clicca qui per la lettera di Poste Italiane
Clicca qui per i buoni comportamenti da tenere all'Ufficio Postale
Clicca qui per le modalità di ritiro delle pensioni a partire dal 26 marzo 2020.
 
 
 
 
 
 
 
 
AGGIORNAMENTO AL 24/03/2020
 
 
 
 
 
📢COMUNICATO📢
Avvio consegna “schermi protettivi”
Nelle prime ore di questo pomeriggio inizierà la consegna porta a porta di una prima quantità (al  momento sono solo circa un migliaio) di schermi protettivi consegnatici dalla Regione, a cura della Protezione Civile di Santorso.
Come già anticipato provvederemo ad iniziare dalle persone anziane e/o fragili.
Per tutelare la salute di TUTTI, il volontario suonerà il campanello per avvisare di aver lasciato il dispositivo nella cassetta delle lettere, con un foglio che ne spiega gli utilizzi, senza la necessità di entrare in casa, ed evitando incontri ravvicinati.
In casa non entrerà nessuno : diffidate da eventuali malintenzionati che ve lo chiedessero.
I volontari saranno riconoscibili dalla divisa della protezione civile.
 
 
 
 
 
 
 
 
AGGIORNAMENTO AL 23/03/2020
 
RACCOLTA FONDI PER OSPEDALE DI SANTORSO   -   COMUNICATO
A distanza di una settimana dall’avvio della campagna di raccolta fondi, è il momento di fare un primo bilancio: voglio per prima cosa ringraziare ad uno ad uno tutti i 387 donatori che hanno contribuito a raccogliere in pochi giorni l’importo complessivo di 110.518 euro.
Tra i tanti mi permetto di sceglierne due:
•    Veronica, bambina che frequenta le scuole elementari di Santorso, che ci ha messo a disposizione i suoi preziosi 10 euro.
•    Ambrogio Dalle Rovere - titolare dell’azienda Sinv, importante realtà imprenditoriale dell’alto vicentino, da sempre attenta alle necessità del territorio - che con la sua donazione di 35 mila euro permetterà l’acquisto di 2 ventilatori polmonari per l’ospedale di Santorso.

Sono solo due esempi, che possono essere di stimolo per ciascuno di noi per fare altrettanto nei prossimi giorni.
La disponibilità delle risorse – che si uniranno a quelle raccolte dalla Fondazione di Comunità – è già stata segnalata all’Azienda, che è nella condizione di porre le necessità su cui intervenire.
Ricordo anche che una parte di questo denaro viene utilizzato per le spese di accoglienza residenziale del personale sanitario che in questi giorni preferisce evitare di mettere a rischio i propri congiunti, alla fine del proprio turno di lavoro.
                        Franco Balzi
    Presidente del Comitato dei Sindaci dell’Alto Vicentino
 
 
 
COMUNICATO A I CITTADINI    Consegna “schermi filtranti” 
La Regione del Veneto, per fronteggiare le difficoltà di reperimento sul mercato, ha avviato l’iniziativa di dotare tutti i cittadini della Regione di mascherine protettive.Le dotazioni – è più corretto definirli “schermi filtranti” -  :
a)      Non sono da considerare presidi medici;
b)      Mirano ad assicurare maggiore protezione in caso di uscita dalla propria abitazione, fermo restando l’obbligo di farlo solo per le limitate situazioni previste e rispettando la distanza minima di un metro tra le persone;
c)       Non sono da considerare monouso;
d)      Sono strettamente personali e non è in alcun modo consentito un utilizzo promiscuo, neanche tra i componenti dello stesso nucleo familiare;
e)      Non sono lavabili. La Regione ha chiesto ai Comuni di provvedere alla distribuzione degli “schermi filtranti”, avvalendosi delle risorse di volontariato a disposizione. Per quello che riguarda Santorso si procederà in questo modo: 
  1. Le prime quantità (circa 200) sono già consegnate ieri a Villa Miari dai volontari della Protezione civile
  2. Oggi (lunedì) dovrebbero arrivarne altre, che verranno messe a disposizione di chi continua ad operare nelle attività commerciali e in quelle produttive
  3. A seguire (non è ancora chiaro quando e con quale quantità) si procederà alla distribuzione diffusa
  • In primo luogo alle persone  più deboli della popolazione e più esposte al rischio di contagio, con particolare riferimento alle persone anziane e  ai soggetti con patologie particolari, oltre che ai nuclei familiari con soggetti affetti da disabilità
  • Solo a seguire a tutti i nuclei familiari
 La consegna capillare alle famiglie NON è imminente, visto che il materiale arriverà dalle sedi regionali con gradualità.Provvederemo a dare indicazioni sulla modalità di consegna con successive comunicazioni.                                                                                                    Il Sindaco
 
 
 
 
 
 
 
AGGIORNAMENTO AL 22/03/2020
 
COMUNICATO URGENTE   -   CONSEGNA MATERIALE PER OPERATORI SANITARI
Alla luce dell'attuale carenza presso l'ospedale e le strutture residenziali del territorio, si fa richiesta a cittadini e aziende del territorio di mettere a disposizione i seguenti presidi protettivi.  
In particolare, servono:
•    Tute integrali con cappuccio, possibilmente idrorepellenti almeno sulla parte anteriore
•    Camici idrorepellenti a maniche lunghe
•    Facciali filtranti ffp2
•    Facciali filtranti ffp3
•    Mascherine chirurgiche triplo strato con marcatura Ce
•    Visiere
•    Guanti usa e getta

Chi fosse in possesso di questo materiale è invitato a metterlo a disposizione della comunità: andrà a maggior tutela degli operatori sanitari impegnati in questa emergenza.
L’esigenza è assolutamente urgente ed importante, in attesa degli approvigionamenti annunciati da Azienda Zero di Regione Veneto.

Va però assolutamente evitato di conferire questo materiale presso la portineria dell’ospedale, per le più che comprensibili ragioni di assembramento in un luogo che va invece assolutamente protetto.

E’ stato individuato come punto di raccolta la sede del magazzino economale dell’Ulss, in via San Camillo De Lellis a Schio: apertura ore 8-16.
Fuori da questo orario (meglio evitare) si può chiamare il reperibile: 3357851326.

Si raccomanda:
•    di evitare ASSOLUTAMENTE il conferimento di materiale non corrispondente a quanto richiesto
•    di provvedere a questa generosa azione solo in relazione a quantità ragionevoli di materiale.  L’iniziativa non vuole certo mettere inutilmente in strada centinaia di persone, che come tutti ben sappiamo sono tenute a restare il più possibile nella propria abitazione.

Il Presidente del Comitato dei Sindaci
                 Franco Balzi
 
 
 
 
 
 
 
AGGIORNAMENTO AL 21/03/2020
 
In seguito all’Ordinanza Regionale n.33 del 20 marzo 2020 fino al 3 aprile queste sono le disposizioni in vigore:
❌ Gli esercizi commerciali di qualsiasi dimensione sono CHIUSI DI DOMENICA anche per la vendita di generi alimentari.
✅ Restano APERTE di DOMENICA farmacie, parafarmacie ed edicole.
❌ In ogni esercizio commerciale può entrare SOLO UN FAMILIARE per nucleo, ad eccezione di  comprovati motivi di assistenza.
❌ Sono CHIUSI i parchi, i giardini pubblici o aperti al pubblico, le piste ciclabili e i siti che si prestino all'intrattenimento per attività motorie di qualsiasi natura
✅ Ci si può muovere in BICICLETTA o A PIEDI SOLO per comprovate esigenze lavorative, motivi di salute, situazioni di necessità.
❌ L’ATTIVITA’ MOTORIA o la passeggiata con un ANIMALE é possibile SOLO entro una distanza di massimo 200 METRI dalla propria abitazione. In questo caso è obbligatorio portare con sé un documento che certifichi il luogo di residenza o dimora.
 
Clicca qui per il testo completo dell'ordinanza.
 
 
Clicca qui per il comunicato ai cittadini dell'Alto Vicentino.
 
 
Comunicato su disponibilità mascherine di protezione
 
Nelle ultime ore sono state diffuse informazioni sull’imminente distribuzione di mascherine alla popolazione tramite la protezione civile di ogni Comune del Veneto.
La situazione al momento è la seguente:
 
   - Ieri sono state consegnate 200 mascherine alle realtà residenziali che ospitano persone con grandi fragilità (Villa Miari in primis); altre 50 sono state garantite agli operatori della protezione civile e alla squadra dei gli operai comunali .
- Nel corso del week end ci è stato annunciata la consegna di una quantità maggiore, che dovrà essere garantita in prima battuta – sempre su indicazioni regionali - a chi per ragioni di lavoro si trova esposto a maggiori contatti.
Invitiamo questi operatori economici e imprese a scrivere una mail al seguente indirizzo mail: fedezaff67@gmail.com indicando con senso di responsabilità il proprio fabbisogno, oltre che il proprio indirizzo e numero di cellulare, per poter procedere alla consegna a partire da lunedì
ATTENZIONE: devono scrivere SOLO le attività commerciali e produttive rimaste aperte in questi giorni
Solo successivamente si potrà procedere ad una distribuzione più capillare, rivolta a tutti i cittadini.
Provvederemo a dare comunicazione specifica alla popolazione allorchè verrà a maturare questa auspicata condizione.
 
 
 
 
 
 
AGGIORNAMENTO AL 20/03/2020
 
 
 
  
 
 
AGGIORNAMENTO AL 19/03/2020
 
ORDINANZA RELATIVA A CIMITERI E AREE VERDI

Ho firmato in data odierna un’ordinanza valida per tutto il territorio comunale, che impone il divieto di accesso ai cimiteri e alle aree verdi, e che invito tutti a rispettare con rigore, anche per evitare di incappare nelle pesanti conseguenze previste dalla legge.
La situazione sanitaria, ogni giorno più allarmante, ci impone questo ulteriore sacrificio.
Al pari di molti colleghi sindaci, che stanno adottando provvedimenti similari, faccio appello al senso di responsabilità di ciascuno per evitare qualsiasi altra forma di assembramento.
Il Sindaco

Si allega estratto dell’ordinanza:

SI ORDINA

la chiusura al pubblico, sino al giorno 3 aprile incluso, di tutti i Parchi, giardini, aree verdi comunali e cimiteri (con esclusione delle attività di sepoltura con le partecipazioni consentite ai sensi dei DCPM soprarichiamati) .
Dispone che la presente ordinanza sia immediatamente esecutiva e resa pubblica mediante l’affissione all’Albo Pretorio Comunale, attraverso il sito internet comunale ed i mezzi di comunicazione e di stampa;

Dispone inoltre

-che la presente ordinanza sia trasmessa alla Prefettura di Vicenza: PEC: protocollo.prefvi@pec.interno.it
-che sia trasmessa per le attività di competenza al Consorzio Polizia Locale Alto Vicentino (PEC: plaltovi@pec.altovicentino.it)
ed al Comando Stazione Carabinieri di Piovene Rocchette (PEC: tvi29601@peccarabinieri.it)

IL SINDACO
Franco Balzi

Clicca qui per il testo integrale

 

Bollettino COVID-19 n. 24 del 19/03/2020

 
 
 
I SINDACI DELL’ULSS 7 UNITI PER AIUTARE GLI OSPEDALI DEL TERRITORIO LANCIANO UNA RACCOLTA FONDI.
In questo momento gli ospedali di Asiago, Bassano del Grappa e Santorso stanno vivendo un momento di difficoltà legato all’emergenza Coronavirus.
I primi cittadini  hanno deciso dunque di stare al fianco di medici e infermieri, che ogni giorno lottano per salvare la vita ai propri pazienti, raccogliendo risorse a favore dell’azienda sanitaria di riferimento.
La campagna ha lo scopo di aiutare l’Ulss7  nell’acquisto di dispositivi utili a fronteggiare le urgenze, dispositivi che torneranno  utili anche in futuro.
Il Sindaco di Bassano del Grappa Elena Pavan, di Asiago Roberto Rigoni Stern, e di Santorso Franco Balzi lanciano un appello a tutti i cittadini perché la raccolta fondi possa sostenere l’Azienda Ulss 7 in questo difficile momento.
“Abbiamo deciso di avviare una grande campagna di raccolta fondi nel nostro territorio e facciamo appello alla generosità dei nostri cittadini per sostenere gli ospedali e la nostra Ulss che in queste settimane stanno lavorando con  grandissimo impegno. In questi giorni da più parti si era manifestato il desiderio di sostenere economicamente le nostre strutture e ora potremo farlo unendo le forze e aiutando tutti insieme gli ospedali che stanno vivendo momenti difficoltà e gli operatori sanitari che si stanno impegnando al massimo per la nostra comunità”.
L’iniziativa è veicolata e sostenuta dai principali media del territorio e sui social.
I cittadini possono dare il proprio sostegno con un versamento al conto corrente intestato  a “Fondazione di Comunità Vicentina per la Qualità di Vita” (IBAN : IT 37 S 08807 60791 00700 0024416), causale “Aiutiamo i nostri ospedali”.
 
 
 
 
 
AGGIORNAMENTO AL 18/03/2020

Si informano i cittadini che a partire da oggi è necessario utilizzare un nuovo modello per l'autodichiarazione
della ragione degli spostamenti.
 
Gli spostamenti sono consentiti SOLO per ragioni di lavoro, salute e per motivi urgenti ed inderogabili,
invitiamo pertanto i cittadini a rimanere presso le proprie abitazioni.
 
 
 
 
 
AGGIORNAMENTO AL 17/03/2020
 
COMUNICATO SU VILLA MIARI

In relazione a quanto oggi pubblicato su alcune testate locali, in merito ad una presunta dislocazione di posti letto presso la struttura di Villa Miari per “pazienti di Covid19 in uscita dall’ospedale” e alle conseguenti preoccupazioni che verrebbero a determinarsi dalla contiguità con i servizi assistenziali rivolti alle persone anziani e/o disabili non autosufficienti, si precisa che queste notizie non hanno alcun reale fondamento.
Quanto annunciato nei giorni scorsi dalla stessa Direzione Generale dell’azienda – concordato con l’amministrazione comunale di Santorso a cui l’istituzione Villa Miari fa capo - si riferisce piuttosto alla “possibile destinazione di un certo numero di pazienti ordinari” dello stesso ospedale, laddove si ravvisasse la necessità di creare all’interno della struttura di Santorso il maggior numero di posti disponibili per l’emergenza in corso, che prevede là il loro ricovero.
Lo spazio eventualmente messo a disposizione in Villa Miari sarà quello dell’attuale reparto di riabilitazione neurocognitiva dell’ULSS, la cui attività, ai sensi della recente Circolare regionale, la Direzione dell’ULSS ha bloccato nei giorni scorsi al pari di altri servizi ordinari.
Si precisa che questo reparto ha una sua dislocazione logistica ben separata dal resto della struttura, senza interferenze tra le attività sanitarie che si andranno a realizzare e l’attività socio-sanitaria di Villa Miari rivolta alle persone non autosufficienti.
Si precisa che per quanto riguarda proprio quest’ultima attività, la Direzione di Villa Miari sin dal primo giorno dell’emergenza ha predisposto ogni possibile protezione a tutela del servizio: ed è quello che continuerà a fare anche in futuro, adottando modelli di operatività per la sicurezza dell’assistito e dell’operatore validati da linee guida e ispirati a principi di etica.
Spiace infine constatare di dover porre rimedio con questi comunicati alla diffusione di informazioni scorrette che contribuiscono solo ad alimentare ulteriore preoccupazione tra i cittadini, oltre a quella già esistente legata alla situazione generale, sottraendo prezioso tempo ed energie al lavoro di coordinamento necessario per farvi fronte.
Anche dalla stampa locale si attende un atteggiamento professionale e corretto, che include il dovere di verificare preventivamente la fondatezza delle informazioni, prima della loro pubblicazione.
 
Il Sindaco di Santorso Franco Balzi
La Presidente di Villa Miari Licia Sartori
 
 
 
 
 
 
AGGIORNAMENTO AL 16/03/2020
 
 
 
 
 
AGGIORNAMENTO AL 15/03/2020
 
COMUNICATO

Nell’aggiornare i concittadini sul numero di situazioni positive registrate sul nostro Comune, voglio informarvi che una di queste mi riguarda direttamente.
Stamattina sono stato avvisato sull’esito del test a cui mi ero sottoposto venerdì per scrupolo prudenziale, avendo nelle ultime settimane frequentato situazioni potenzialmente esposte.
Voglio innanzitutto assicurare che sto bene, e che le autorità mediche mi hanno semplicemente imposto il previsto isolamento a domicilio che vale per tutti i cittadini che si trovano nella mia situazione, e che non presentano sintomi o problemi di salute.
Nelle prossime ore – come accade di prassi in queste situazioni – il personale sanitario cercherà di mettersi in contatto con le persone che nei giorni passati hanno avuto contatti diretti ravvicinati e prolungati con me, per dare loro le opportune indicazioni.
Il mio dispiacere più grande è di metterle in apprensione: per loro faccio fatica a trovare le parole giuste, se non quelle di un forte, sincero e convinto incoraggiamento ad affrontare anche questa situazione, che sicuramente sapremo superare.
L’attività amministrativa del Comune – già ridimensionata come da indicazioni nazionali – potrà subire ulteriori limitazioni: assicuro però che ogni servizio essenziale sarà garantito dai colleghi e dalla struttura tecnica.
Io proseguo con la mia attività di coordinamento dei colleghi sindaci e di interlocuzione con l’azienda Ulss, la Regione, la Prefettura e la Provincia. E naturalmente per tutto ciò che serve al nostro Comune, come ho sempre fatto anche in queste ultime difficili settimane.
Pur limitato dalla possibilità di restare bloccato in casa, sono in grado di svolgere comunque molte attività in collegamento telefonico e telematico.
Un abbraccio caloroso (a distanza!!) a tutti!
Sindaco
 
 
 
 
 
AGGIORNAMENTO AL 14/03/2020
 

AIUTIAMO IL PERSONALE SANITARIO DEL NOSTRO OSPEDALE DI SANTORSO

Sappiamo tutti bene che in queste ore molti operatori sanitari (medici, infermieri, OSS, ecc.) sono impegnati strenuamente nella difficile battaglia per curare le persone ammalate da Coronavirus, adoperandosi con turni massacranti e in situazioni che li espongono maggiormente al rischio di contagio.
Probabilmente non tutti sanno però che alcuni di loro, per tutelare le rispettive famiglie, evitano di rientrare a casa, e dormono tra un turno e l’altro adottando soluzioni di emergenza: qualcuno, più fortunato, in abitazioni individuate alla bisogna; ma altri in camper o addirittura in macchina.

In queste giornate difficili – in cui molti si sono chiesti sul modo poter essere utili, pensando anche alla possibilità di poter fare delle donazioni, ma con la preoccupazione di poterlo fare con interlocutori affidabili e destinazioni certe - abbiamo ritenuto di combinare il bisogno di pochi con la disponibilità di tanti (si chiama SOLIDARIETA’, ed è un valore importante, soprattutto questi giorni!) mettendo a disposizione alcuni spazi adeguati, dove le persone possano riposarsi.

La prima soluzione individuata è la foresteria dell’università nei pressi di Villa Miari, a Santorso: qui ci sono 6 camere da un posto letto, ciascuna con un proprio bagno.
Ne cercheremo altre, nelle prossime ore, con la collaborazione di altre amministrazioni comunali, che già si stanno generosamente attivando per individuare ulteriori spazi.
Ci sono certamente altre necessità straordinarie, che stiamo raccogliendo: le risorse raccolte potranno confluire alla copertura dei costi sostenuti legati all’emergenza da Coronavirus.
Chi intende contribuire può farlo con un bonifico
sul C/C intestato al Comune di Santorso il numero di IBAN è : IT 19 C 02008 88380 000003467752
indicando la causale : COVID 19.

L’amministrazione Comunale di Santorso, attraverso si impegna a destinare a questa esclusiva finalità le somme raccolte. E a darne puntuale e trasparente visibilità finale.

Il Presidente del Comitato dei Sindaci Ulss 7 Pedemontana
Franco Balzi
L’iniziativa è promossa dai 32 Comuni del Distretto 2 Alto VIcentino

 

Bollettino COVID-19 n. 19 del 14/03/2020

 

 
 
 
 
AGGIORNAMENTO AL 13/03/2020
 
ATTENZIONE!!!!    
IL SERVIZIO DELL'ECOCENTRO DOMANI E' SOSPESO!        
 
Come già anticipato via whatsapp del Comune (ricordiamo a chi volesse iscriversi che può farlo al 338 3038667)

SI CONFERMA LA CHIUSURA DELL’ECOCENTRO già dalla giornata di domani.

Vi chiediamo di collaborare nel passaparola, in modo da evitare inutili afflussi e spiacevoli contrattempi per altri concittadini.

Vi invitiamo, come più volte sollecitato, a rimanere comunque a casa, salvo necessità inderogabili e urgenti! E’ il modo più efficace e responsabile per voler bene a se stessi e alla comunità!

Grazie!

Si allega comunicato della società, pervenuto in questi ultimi minuti.


 
 
 
 
AGGIORNAMENTO AL 12/03/2020
 
AVVISO ALLA CITTADINANZA
Ci giungono segnalazioni di sedicenti volontari delle Protezione Civile (o similari) che si presentano a casa qualificandosi quali operatori in relazione all'emergenza Coronavirus. 
Nel confermare che nessuna persona è autorizzata a presentarsi a tale titolo, invitiamo i cittadini a segnalare con tempestività il fatto alle forze dell'ordine.
 
 
Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato il nuovo Decreto recante ulteriori misure in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 sull'intero territorio nazionale con le nuove restrizioni valide in tutta Italia dal 12 al 25 marzo.
 
All'allegato 1 e 2 sono riportate le ATTIVITA' DI PRIMA NECESSITA' che POSSONO RIMANERE APERTE. 
 
A questo link alcune  interpretazioni sull'applicazione in ambito comunale del  DPCM 11 marzo 2020
 
Per informazioni aggironate visitare il sito www.governo.it
 
 
 
 
 
  
 
AGGIORNAMENTO AL 11/03/2020
 
Si condividono con i cittadini alcune Domande Frequenti sul decreto #IoRestoaCasa adottato dal Governo.
Troverai risposte a domande come: posso uscire di casa? Posso fare la spesa? Il mio negozio può restare aperto? Posso visitare amici e parenti? Posso fare sport? Posso andare a messa?
 
Clicca qui per visitare la pagina dedicata sul sito www.governo.it
 
 
 
 
 
 
AGGIORNAMENTO AL 10/03/2020
 
A seguito del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 10 marzo 2020 concernete lo spostamento delle persone fisiche si pubblica l'autocertificazione (ai sensi del DPR 445/2000) da esibire alle autorità in caso di richiesta
Tutti coloro che si muovono sono obbligati a compilare il modulo.
Ricordiamo che gli spostamenti sono consentiti per: 
  • comprovate esigenze lavorative:
  • situazione di necessità;
  • motivi di salute;
  • rientro presso il proprio domicilio.
 
Clicca qui per l'AUTOCERTIFICAZIONE SPOSTAMENTI formato PDF, tra gli allegati è disponibile anche il modulo in formato WORD.
I moduli in formato cartaceo sono disponibili presso il Comune di Santorso. 
 
 
In allegato  alcune  interpretazioni sull'applicazione in ambito comunale del DPCM del 9 marzo 2020.
 
  
 
 
 
 
AGGIORNAMENTO AL 09/03/2020
 

SU TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE

SONO DA CONSIDERARSI SOSPESE O VIETATE LE SEGUENTI ATTIVITÀ' FINO AL 3 APRILE

  • Congressi, riunioni, meeting ed eventi sociali in cui è coinvolto il personale sanitario;
  • Manifestazioni, spettacoli ed eventi di qualsiasi natura, compresi cinema e teatri, svolti in ogni luogo pubblico o privato;
  • Attività di pub, scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse, sale bingo, discoteche e locali assimilati;
  • Apertura dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura;
  • Eventi e competizioni sportive di ogni genere e disciplina, svolti in ogni luogo pubblico o privato;
  • Fino al 15 marzo 2020 i servizi educativi per l'infanzia e le attività didattiche di ogni ordine e genere;
  • Viaggi di istruzione, iniziative di scambio o gemellaggio, visite guidate e uscite didattiche.
  • Accompagnatori dei pazienti di permanere nelle sale d'attesa dei dipartimenti emergenze, accettazione e pronto soccorso;
  • Accesso ai parenti e visitatori a strutture di ospitalità e lunga degenza come le residenze per anziani e le strutture riabilitative;
  • Mobilità dalla propria abitazione per i soggetti sottoposti alla misura di quarantena;
  • Le cerimonie civili e religiose comprese quelle funebri
 
  • Ristorazione e bar, ma con obbligo di far rispettare la distanza di sicurezza di almeno 1 metro tra i clienti;
  • Commercio a patto che siano adottate misure organizzative tali da consentire l'accesso contingentato e idoneo ad evitare assembramenti;
  • Eventi, competizioni ed allenamenti degli atleti agonisti a porte chiuse o all'aperto senza presenza di pubblico;
  • Sport di base e attività motoria all'aperto o in palestre a condizione che sia possibile consentire il rispetto della distanza di sicurezza di un metro;
  • Attività ricreative individuali all'aperto, evitando assembramenti, oppure a domicilio degli interessati;
  • Modalità di didattica a distanza per tutte le scuole, Università, istituzioni di Alta Formazione, avendo particolare riguardo alle specifiche esigenze degli studenti con disabilità, Le assenze maturate non sono computate ai fini della eventuale ad esami finali;
  • Modalità di lavoro agile, applicata ad ogni rapporto di lavoro subordinato anche in assenza di accordi individuali;
  • Spostamenti solo se strettamente necessari;
  • Fruizione di periodi di congedo e ferie;
  • Luoghi di culto condizionati all'adozione di misure tali da evitare assembramenti di persone.
 
 
 
 
 
AGGIORNAMENTO AL 08/03/2020

Bollettino COVID-19 n. 13 del 08/03/2020

 
 
 
AGGIORNAMENTO AL 07/03/2020

Bollettino COVID-19 n. 12 del 07/03/2020

 
 
 
AGGIORNAMENTO AL 06/03/2020

COMUNICAZIONE URGENTE ALLA CITTADINANZA

Si comunica che in data odierna un nostro cittadino è risultato positivo al Covid-19.

La persona è stata posta in isolamento all’Ospedale di Santorso – dove era già ricoverato e dove ha presumibilmente contratto l’infezione - per l’assistenza sanitaria necessaria.

Gli operatori dei servizi dell’Ulss stanno compiendo tutti gli accertamenti del caso secondo il protocollo previsto.

Gli stessi provvederanno a contattare i familiari e coloro che in qualche modo possono essere venuti a contatto con la persona interessata, per le opportune verifiche del caso e l’attuazione dei protocolli.

Chiediamo in questo particolare momento la massima collaborazione da parte di tutti i concittadini, mantenendo la tranquillità, e continuando a seguire le indicazioni comportamentali già fornite nei vari siti istituzionali.

 
 
 
EMERGENZA CORONAVIRUS

Invitiamo le persone anziane in particolare difficoltà a segnalare ai servizi sociali del Comune eventuali necessità straordinarie legate all’emergenza Coronavirus.
Faremo il possibile, grazie anche al supporto di tanti generosi volontari, per dare risposte adeguate.
Rivolgersi allo 0445/649560 oppure 0445/649510 in orario ufficio.
Per STRAORDINARIE emergenze potete contattare il numero del reperibile: 335 472730
 
 
 
 
AGGIORNAMENTO AL 05/03/2020
In allegato  alcune  interpretazioni sull'applicazione in ambito comunale del DPCM del 4 marzo 2020.
 
 
 
 
 
AGGIORNAMENTO AL 02/03/2020
In allegato  alcune  interpretazioni sull'applicazione in ambito comunale del DPCM del 1° marzo
Si mette a disposizione dei cittadini  il testo integrale del Decerto del Presidente del Consiglio dei Ministri in materia di contenimento e gestione dell'emergenza Coronavirus, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale nella tarda serata del 1 marzo.
Si provvederà a seguire a fornire ulteriori indicazioni  riguardanti le diverse attività attinenti al territorio comunale.
 
II Sindaco

 

 

***

Si provvede a rendere nota l'ordinanza trasmessa dalla Regione Veneto DEL 25/02/2020

Si precisa che:

- le scuole di ogni ordine e grado sono chiuse;

- è sospesa ogni manifestazione ed attività sportiva;

- sono sospese tutte le celebrazioni religiose comprese messe e funerali.

Ulteriori informazioni verranno fornite nel caso di aggiornamenti da fonti ufficiali.

 

In allegato l'Ordinanza n.1 emanata dal Ministero della Salute e trasmessa dalla Regione Veneto e l'Ordinanza Sindacale del Comune di Santorso del 25/2/2020.

 

NUMERI UTILI

La Regione Veneto ha attivato il numero verde 800-462340 per assistere e informare i cittadini sui comportamenti da tenere da parte delle persone che temono di essere entrate in contatto con virus.

A questo si aggiungono il numero unico nazionale 1500 del Ministero della Salute e il 112 per la segnalazione dei casi. 

Ricordiamo inoltre che è possibile telefonare al proprio medico di famiglia.

 

BUONE NORME IGIENICHE DA SEGUIRE E INFORMAZIONI UTILI

1. Lavarsi spesso le mani con acqua e sapone o disinfettanti

2. Evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute

3. Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani

4. Coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce

5. Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico

6. Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol

7. Usare la mascherina solo se si sospetta di essere malato o si assiste persone malate

8. I prodotti Made in China e i pacchi ricevuti dalla Cina non sono pericolosi

9. Contattare il Numero Verde 800-462340 se si ha febbre o tosse e se si è tornati dalla Cina da meno di 14 giorni

10. Gli animali da compagnia non diffondono il nuovo coronavirus.

Si veda anche il sito del Ministero della Salute  www.salute.gov.it

 

Per maggiri informazioni sulle disposizioni emanante dal Vescovo di Vicenza Beniamino Pizziol clicca qui.

Allegati Notizia

Data ultimo aggiornamento: 30/03/2020
Piazza A. Moro, 8
P.Iva IT 00280750241
fax 0445 649513 PEC: santorso.vi@cert.ip-veneto.net